Ultima modifica: 7 Ottobre 2021
> A scuola in sicurezza

A scuola in sicurezza

Pagina dedicata alle informazioni per ritornare a scuola in sicurezza.

ASSENZA DA SCUOLA: COME GIUSTIFICARE LE ASSENZE

Le assenze possono essere di 3 tipologie diverse:

  1. SINTOMI COVID
  2. SINTOMI SIMILI AL COVID, MA A GIUDIZIO DEL PEDIATRA L’ALUNNO/A NON E’ STATO SOTTOPOSTO/A A TAMPONE
  3. ALTRI MOTIVI
  1. Se un alunno presenta sintomi compatibili con SARS-CoV-2: deve rimanere a casa; i genitori devono rivolgersi al medico o pediatra curante ed attenersi alle sue indicazioni: sarà il medico a decidere se sottoporlo al tampone oppure avviare una terapia.
    Se un alunno sottoposto a tampone risulta positivo al test diagnostico per SARS-CoV-2 per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione.  NECESSARIA L’AUTODICHIARAZIONE DI ASSENZA DA SCUOLA (Allegato 4 aggiornato) crocettando “ha presentato sintomi”
    Se un alunno sottoposto a tampone risulta negativo al test diagnostico per SARS-CoV-2: il pediatra o il medico curante valuta il percorso clinico/diagnostico più appropriato e comunque l’opportunità dell’ingresso a scuola.  NECESSARIA L’AUTODICHIARAZIONE DI ASSENZA DA SCUOLA (Allegato 4 aggiornato) crocettando “ha presentato sintomi”
  2. Se un alunno ha manifestato sintomi simili al SARS-CoV-2 ma, a giudizio del pediatra, non è stato sottoposto a tampone ed è stato curato per altre patologie, può rientrare a scuola:  NECESSARIA L’AUTODICHIARAZIONE DI ASSENZA DA SCUOLA (Allegato 4 aggiornato) crocettando “ha presentato sintomi” (si scarica dal sito del nostro Istituto).
  3. Se un alunno è stato assente per altri motivi: NECESSARIA L’AUTODICHIARAZIONE DI ASSENZA DA SCUOLA (Allegato 4 aggiornato) crocettando “motivi non di salute”  

CLICCA QUI per scaricare il modulo ALLEGATO 4

  • Se un alunno è convivente di un caso SARS-CoV-2 accertato: sarà considerato contatto stretto e posto in quarantena; eventuali suoi contatti stretti (esempio: compagni di classe dell’alunno in quarantena), non necessitano di quarantena, a meno di successive valutazioni del Dipartimento di Prevenzione. La scuola si muove secondo le indicazioni ricevute dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL competente.
  • Se un alunno appartiene ad una classe in cui è stato accertato un caso SARS-CoV-2, dovrà restare in quarantena per 14 giorni; se non si manifestano sintomi, al termine della quarantena tutti gli alunni possono rientrare. In questo caso   non è necessario che presentino il certificato medico e nemmeno l’autodichiarazione, perché il rientro avviene in base ad una comunicazione data dalla scuola stessa in accordo con l’ASL CN1.

Giovedì 7 ottobre 2021Accoglienza alunni Scuola dell’Infanzia

Gentili genitori, l’assegnazione di risorse aggiuntive per fare fronte alle esigenze determinate dalla pandemia in corso ha reso possibile l’assunzione di alcuni Collaboratori scolastici in più rispetto alla nostra dotazione abituale; va anche detto che questi lavoratori sono assunti con contratto a tempo determinato fino al 30 dicembre 2021 e che non sappiamo, ad oggi, se il loro contratto potrà essere prolungato fino alla fine dell’anno scolastico.

Questa dotazione dà la possibilità di accogliere i bambini sulla porta della scuola e di accompagnarli fino alla sezione con personale della scuola, evitando l’ingresso ai genitori…

Per leggera l’intera comunicazione del Dirigente Scolastico CLICCA QUI

Mercoledì 6 ottobre 2021Indicazioni per l’operatività dei servizi educativi per l’infanzia e delle scuole

Pubblichiamo il documento “Indicazioni per l’operatività dei servizi educativi per l’infanzia e delle scuole”  della Regione Piemonte, del 30 settembre 2021, con il quale vengono rese note nuove indicazioni di comportamento per le famiglie, gli alunni, il personale scolastico. Comprende una descrizione dettagliata dei comportamenti da tenere nei diversi casi cui si può incorrere, le procedure da seguire, le misure precauzionali da adottare. Ne raccomandiamo la lettura a tutti i genitori.   

CLICCA QUI per scaricare il documento

Venerdì 24 settembre 2021Nuova edizione manuale Covid19

Giovedì 23 settembre è stata pubblicata l’edizione numero 14 del Manuale Covid19 per la scuola, che potete SCARICARE QUI. Come ampiamente prevedibile l’aggiornamento all’attuale edizione numero 13 (del 31 agosto 2021) si è resa necessaria per recepire le ultime novità normative perfezionate a ridosso della ripresa delle attività didattiche in presenza.

Una prima novità è il cartello “Obbligo di green pass” da affiggere all’ingresso della scuola. Nel manuale è stata inoltre recepita l’estensione dell’obbligo del green pass a chiunque entri nelle strutture scolastiche.

Di questa norma ci è sembrato utile e ragionevole fornire alcune interpretazioni. In particolare precisando che per “strutture” si possono intendere gli spazi chiusi della scuola e che quindi non è necessario il controllo del green pass per l’accesso ai cortili (dove è peraltro fortemente raccomandato l’uso della mascherina anche se si tratta di spazi all’aperto in quanto a rischio di assembramento).

Altra novità riguarda le attività motorie, dove lo schema è stato semplificato eliminando le distinzioni in precedenza previste fra attività aerobiche ed anaerobiche.

Martedì 14 settembre 2021 – Modalità di consegna e ritiro alunni Scuola dell’Infanzia

Da mercoledì 15 settembre i bambini della scuola dell’Infanzia verranno accolti dalle Insegnanti all’interno degli edifici scolastici. Come è noto, soltanto adulti in regola con la Certificazione verde (genitori o persone da essi delegate) potranno accedere agli edifici, sia nella fase della consegna dei bambini che in quella del ritiro al termine dell’attività scolastica.
Nei primi due giorni dell’anno scolastico abbiamo pensato di accogliere e consegnare gli alunni all’aperto: l’entrata in vigore così repentina del DPCM 122 10 settembre 2021, che impone a tutti gli adulti che entrano negli edifici scolastici il possesso e l’esibizione del Green pass, poteva creare difficoltà di adeguamento per i genitori che non fossero ancora in regola; d’altra parte, la scuola vuole evitare in qualunque modo di discriminare gli alunni sulla base delle scelte operate in coscienza dai loro genitori.
Ora, l’esiguità del personale docente e non docente in servizio e l’incombere di un peggioramento climatico ci impone di riprendere le procedure già in vigore lo scorso anno, con gli ingressi differenziati (due alla SdA e due alla IV Novembre) e la consegna dei bambini alle Insegnanti nei pressi delle sezioni.
Contando sulla Vostra collaborazione, siamo certi che vorrete ottemperare, come la scuola è tenuta a fare, ad una disposizione di legge che ha carattere di inderogabilità.

                                              il Dirigente scolastico
Giannino Marzola

Sabato 11 settembre 2021 Entrata in vigore del D.L. 10 settembre 2021 n°122

In data odierna (11 settembre 2021) entra in vigore il D.L. 122, approvato dal Consiglio dei Ministri in data 9 settembre 2021. Il decreto estende l’obbligo di “possedere ed esibire” la Certificazione verde a tutti coloro che entrano negli edifici scolastici, come recita il comma 2: “2. Fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute  pubblica,  chiunque  accede alle strutture delle istituzioni scolastiche, educative  e  formative di cui all’articolo 9-ter e al comma 1 del  presente  articolo,  deve possedere ed e’ tenuto a esibire la certificazione verde COVID-19  di cui all’articolo 9, comma 2.
Pertanto si stabilisce quanto segue:

  • Tutto il personale docente e non docente, della scuola o dipendente da altri enti, che a qualunque titolo entra negli edifici scolastici dovrà possedere ed esibire la Certificazione verde (Green pass);
  • Tutti i genitori che debbano accedere agli edifici scolastici sono tenuti a possedere ed esibire lo stesso documento, ottenuto a seguito di vaccinazione o di tampone.

Di conseguenza:

  • Nelle scuole dell’Infanzia i genitori che non siano in possesso del Green pass dovranno consegnare i figli sull’ingresso della scuola, senza accedere all’edificio; il personale scolastico, docente e non docente, disporrà panche e sedie all’esterno per facilitare il cambio dei bambini e assisterà i genitori, per quanto possibile, nei loro compiti; coloro che esibiscono una certificazione valida potranno invece accedere normalmente all’edificio, purché dotati di dispositivi di protezione validi (mascherina chirurgica).
  • La consegna dei bambini al termine della mattinata avverrà all’esterno delle scuole, nei rispettivi cortili di pertinenza.
  • Nella scuola Primaria e Secondaria non sono previsti cambiamenti significativi di quanto già disposto, se non per quanto riguarda il primo giorno di scuola alla Secondaria: l’accesso degli alunni alla scuola avverrà secondo gli orari già comunicati ma senza ingresso nell’auditorium: le insegnanti chiameranno le alunne e gli alunni nel cortile di accesso all’edificio. I genitori avranno cura di non creare assembramenti nei pochi minuti durante i quali si svolgeranno le operazioni di chiamata di ogni classe.

Contiamo sulla collaborazione di tutti per riuscire ad applicare, nel modo più efficace possibile, quanto previsto dal testo di legge.

Mercoledì 1 settembre 2021Manuale Covid Misure di contenimento e prevenzione del contagio

Pubblichiamo il MANUALE COVID – MISURE DI CONTENIMENTO E PREVENZIONE DEL CONTAGIO nella sua edizione n.13 del 31 agosto 2021.
Il documento si fonda su tre misure che allo stato attuale delle conoscenze scientifiche e delle normative in vigore costituiscono la base dell’azione di prevenzione dal contagio da Sars-Cov2 e che in ordine di priorità sono:
Igiene delle mani frequente ed accurato utilizzando gel igienizzanti o acqua e sapone
• Mantenimento del distanziamento interpersonale superiore ad un metro in particolare nei luoghi chiusi
• Utilizzo di protezioni per le vie respiratorie (mascherine) come misura di prevenzione generale, in particolare quando non può essere garantita la distanza interpersonale minima di un metro e comunque secondo quanto disposto dalle normative vigenti.